Serie TV svedesi per imparare la lingua

Nel mio tentativo quasi senza speranza di arrivare ad un livello di svedese per me degno di essere chiamato parlare, provo di tutto e di più.
Da un po’ mi sono data alle serie svedesi, che guardo da studentessa diligente, in lingua originale, ovvio, e con i sottotitoli  in lingua, così non fosse l’occhio cadrebbe di continuo sul sottotitolo e non avrei speranza alcuna di captare parole, intonazioni, ecc.
Unendo ascolto e lettura riesco a capire i discorsi in generale, ovviamente salto le sfumature, ma per quelle non ho pretese.
Ecco qualche serie televisiva che può aiutare anche chi non ha necessità di imparare lo svedese, a tuffarsi in questa Svezia che mi ha conquistata.


Vår tid är nu (dal 2017) : 
Una Stoccolma del dopo guerra, in pieno progresso di modernizzazione. La storia della famiglia Löwander, influente in città negli anni 40-50, e del personale che lavora per loro. Intrecci di vita in una Svezia che corre verso il futuro, con la voglia di emancipazione da parte delle donne.
Due stagioni su SVTplay,la terza diffusa da fine ottobre ogni lunedì

Äkta Manniskor (2012-2014) :
È una serie sull’intelligenza aritificiale. Un mondo in cui i robot si mischiano all’uomo, il che crea una serie di,problemi ed eventuali conflitti.
Un tema attuale in una società che sempre più in fretta va verso l’automazione in diversi campi. Due stagioni disponibili

Bron 
The bridge 4 stagioni
Una delle serie criminali svedesi più nota. Sono bravi gli 
svedesi, nei libri e nelle fiction a creare quella suspence senza cadere nei soliti gialli.
Un corpo che viene trovato sul ponte che collega Malmö a Copenaghen apre le danze di un susseguirsi di intrighi che vedono la polizia svedese e quella danese  collaborare per risolvere una serie di macabri gialli. Saga Noren e Martin Rohde, svedese lei e danese lui, si trovano a lavorare insieme. I protagonisti dialogano tra di loro ognuno nella propria lingua, il che nelle prime battute mi ha creato non pochi problemi.... mi chiedevo come mai capissi così poco quando parlava lui...
Le prime tre stagioni sono su Netflix, la quarta su  SVT Play

Jordskott (2015-2017)
Jordskott è una serie  che si svolge in una località imprecisata immersa nella foresta svedese dove il commissario di polizia Eva Thörnblad, ritorna per occurarsi del padre morente. Per Eva è il primo ritorno nei luoghi in cui è cresciuta, dopo sette anni quando sua figlia sparì 
vicino al lago e il suo corpo non venne mai ritrovato, 
avvallando l’ipotesi della morte per annegamento. Ma durante il suo soggiorno un altro bambino sparisce nelle stesse condizioni di sua figlia e decide a questo punto di partecipare alle indagini. Molti i riferimenti alla mitologia nordica .
Stagioni disponibili sulla piattaforma svedese SF Anytime.

Tjockare än vatten (2014)
Un tuffo nell’arcipelago svedese e nei suoi paesaggi mozzafiato fanno da sfondo al dramma famigliare che ha come protagonisti Lasse, Oskar e Jonna che si ritrovano dopo anni su richiesta della madre. Le tensioni tra i fratelli mettono in luce problematiche mai risolte e scatenano confilitti famigliari profondi, il tutto ambientato in paesaggio da togliere il fiato.
Tre stagioni su Amzone Prime 

Bonusfamiljen (2017)
La bonusfamiljen è la famiglia ricomposta.
Lisa e Patrick si sono separati dai loro partner precedenti e hanno incominciato a vivere insieme, confrontandosi con la gestione dei rispettivi figli, della famiglia allargata e delle difficolta logistiche. I vecchi partner sono anch’essi protagonisti, regalandoci prospettive diverse nella gestione della separazione: Katia sembra ben approfittare della sua nuova vita da single mentre Martin è rientrato a vivere dalla madre che vive anch’essa una relazione che non riesce a spiegare al figlio.

Tre stagioni su Netflix, la terza appena uscita.

Buona visione!

Commenti

Post più popolari