Midsummer in Svezia

Fino ai miei 20 anni per me il 21 giugno oltre ad essere il primo giorno d’estate era semplicemente il compleanno di mia sorella, poi i francesi si sono inventati la fête de la musique, e allora il 21 era il primo giorno d’estate, il compleanno di mia sorella e in più l’occasione per andare in giro e sentire concertini qua e là.... poi siamo arrivati in Svezia e il 21 giugno è diventato midsummer, e la potenza dell’evento mette in ombra qualsiasi compleanno ( o lo esalta?).
Midsummer sta all’arrivo dell’estate come il 25 dicembre sta a Babbo Natale: non c’è estate che inizi senza festeggiamenti coi fiocchi, proprio come non c’e Natale senza la slitta e le renne. La città domani pomeriggio, vigilia di Midsummer incomincerà a svuotarsi per essere deserta il 21 ( deserta come solo sa essere il 24 dicembre alle tre del pomeriggio). Midsummer si festeggia in campagna, si festeggia nelle summer house in riva al mare, si festeggia nel verde e si festeggia con i fiocchi, mangiando e cantando, intrecciando corone di fiori e bevendo senza ritegno, tra un canto e l’altro. E lo si festeggia a lungo,  complice una giornata che sembra non finire, un sole che non tramonta mai o quasi, e pare quest’anno anche temperature degne di un’estate normale ( di solito piove e fa freddo a midsummer...)

Questo video spiega benissimo in sintesi cosa aspettarsi e come prepararsi per il 21 giugno per essere un po’ svedesi, e visto che noi amiamo integrarci abbiamo poco più di 24 ore per essere prontissimi!

Commenti

Post più popolari