martedì 8 maggio 2018

Estate tempo di pulizie

Incredibili giornate di sole a Stoccolma, sembra estate e ne approfittiamo. Da qualche settimana ho messo via i vestiti pesanti, i giacconi hanno preso la via della tintoria e per qualche mese uscire di casa sarà sicuramente più rapido, liberi da sciarpe cappelli guanti e protezioni varie contro freddo e neve!
Tempo di sole, tempo di pulizie generali per prepararsi al meglio alla stagione estiva... no, non sono diventata pazza e non mi sono munita di guanti e spazzoloni per lustrare al meglio casa mia, almeno io no...
Ecco qui che nella buca delle lettere ci ritroviamo una serie di comunicazioni condominiali, che con impegno leggo e traduco alla bene e meglio... ringrazio il mio per ora senza cedimenti impegno nello studio della lingua Vikinga che sommato alle  maipiùsenzagoogletranslation, mi permettono di capire a grandi linee...
Togliete le bici dalla rastrelliera in cortile l'impresa pinco pallo verrà a pulire la terrazza interna e deve essere libera da cose.
Check, via le bici, riposte provvisoriamente in cantina. Poi sono andata a controllare ma non è che questi svedesi siano poi tutti così ligi, di bici il giorno X ce n'erano ancora un bel po'!
Mettete i nomi sulle bici quando le rimetterete fuori, quelle prive di nome verranno buttate via... cartellini fatti, povere bici sono sopravvissute al trascloco e all'inverno svedese sotto la neve, sarebbe triste vederle alla discarica per mancanza di cartellino.
Il 15 Maggio alle 17 ci ritroviamo tutti in cortile per la suddivisione del lavoro.... ecco qui ci ho messo un po a capire che stavo traducendo giusto...
Allora cosa succede alle 17 il 15 maggio? Gli allegri condomini si ritrovano tutti insieme e in allegria fanno pulizia degli spazi comuni, cantina, cortile, lavanderia ( c'è sempre nei condomini una lavanderia comune utilizzabile da tutti, anche se poi uno ha la lavatrice in casa... io ci lavo le mie superga puzzolenti... ma non ditelo). E in questa allegra attività di buon vicinato buttano tutto ciò che si trova sul loro passaggio, grosse pattumiere verranno parcheggiate davanti al portone per ricevere tutto ciò che non si sa dove buttare ( per me casca bene in previsione dell'ennesimo trasloco, ghiotta occasione per eliminare un po' ).  E alla fine ci si ritrova a bere un bicchiere, c'è anche chi mi dice che sia la scusa per bere un bicchiere con i vicini di casa, un modo per giustificare un cicchetto alle 5 del pomeriggio...
Ecco che faccio, vado? Non vado? Rischio di trovarmi spalla a spalla con l'isterica del piano di sotto che sotterrarera l'ascia di guerra per un'oretta di spolverata comunitaria... non so.
Dopo la festa dei vicini di francese memoria, ecco la pulizia dei condomini di stampo svedese...bello girare il mondo!

Nessun commento: