sabato 24 giugno 2017

la follia italiana ..... o forse mondiale

Non intervengo mai in dibattiti vaccini si vaccini no. Penso che ognuno di noi debba scegliere il meglio per se e per le persone che ci stanno intorno, senza però mettere a rischio gli altri. Adesso mi esprimo perché alla fine continuare a leggere notizie assurde di bambini morti di malattie che ormai non dovrebbero più esistere grazie ai vaccini mi fa una rabbia ....
L´altro giorno in Italia un bambino è morto a causa del morbillo, contaminato dai fratelli non vaccinati. Era un bambino debole, fragilizzato da una terribile malattia dalla quale avrebbe potutto guarire, ma non ne ha avuto il tempo. Lui non poteva essere vaccinato, i suoi fratelli si e avrebbero dovuto esserlo, proprio per proteggere lui e i bambini come lui, quelli troppo deboli per ricevere una dose di vaccino, ma che devono essere protetti da chi sta loro interno, dalla società stessa.
Avrebbe potuto farcela questo bambino, guarire e tronare a correre felice nei prati, invece non ce l´ha fatta ma non per la malattia contro la quale stava lottando ma per una malattia contro la quale la scienza a messo a punto dei vaccini proprio per proteggere, non per uccidere.
Osservo perplessa questa follia che guida, in modo assurdo in Italia, i genitori a rifiutare la protezione necessaria ai propri figli, che li fa scegliere di non vaccinare, su non si sa ancora che basi scientifiche, pensando forse che saranno gli altri a vaccinare i loro di figli e in questo modo indirettamente a proteggerli. Ma non funziona così.
Una bambina di nove anni è morta qualche giorno fa non lontano da noi, sua sorella era compagna di Chiara. È morta dopo aver lottato per due anni contro un tumore terribile al cervello che le ha tolto tutto, anche l´ultimo soffio. Per due anni i suoi genitori si sono battuti come dei leoni, attraversando l´Oceano per affidarla alle cure più all´avanguardia o forse a quelle che davano loro più speranza. Si sono affidati alla medicina, a quella sperimentale perché il loro dovere di genitori era tentare il tutto per tutto per proteggere la vita della loro bambina, a 9 anni non si può morire, non si deve morire, non è giusto. Purtroppo la scienza, la ricerca, i medici non ce l´hanno fatta e questo cucciolo di donna ha chiuso gli occhi per sempre, dopo aver provato tutto e ancora di più... ed ecco mi fa ancora più rabbia pensare che un altro cucciolo d´uomo con tutta la vita davanti abbia chuso anche lui gli occhi per sempre per la convinzione dei suoi genitori che la scienza e la medicina non sia con noi ma contro di noi.
I nostri figli vanno protetti, vacciniamoli!

1 commento:

Francesca Labate ha detto...

Pare che non l'abbia preso dai fratelli...