martedì 28 ottobre 2014

Eventi che aggregano!

Questo week end riflettevo sulle occasioni di aggregazione delle ultime settimane, su come ci siano eventi che riescano ad attirare intorno a sé una comunità intera o su come ce ne siano altri che sottolineino in modo forte l'appartenenza ad un gruppo.
Nelle ultime settimane ci siamo trovati ad andare a due concerti a San Francisco, il primo del cantante belga Stromae, notissimo in Europa e soprattutto in ambiente francofono, il secondo del nostro Ligabue nazionale . Entrambi eventi minori qui nella baia, minori per gli americani, per la maggior parte dei quali questi due signori di successo,che riempiono gli stadi e trascinano folle di giovani e meno giovani, sono due perfetti sconosciuti. Per la comunità francofona con il primo e italiana con il secondo sono stati invece degli eventi importanti. È incredibile come al Mezzanine prima e al DNA lounge, le due discoteche, ci fossero proprio tutti, francesi e belgi da una parte e italiani dall'altra, li pronti a ballare e cantare per un paio d'ore e tuffarsi un po' nella propria cultura!
Da questo punto di vista noi ( Paolo ed io) siamo fortunati, siamo talmente imbevuti di cultura francese che non fatichiamo affatto ad immergerci in essa alla pari dei nostri numerosi amici incontrati qui, e ovviamente rimaniamo ancora abbastanza italiani da godere a fondo della presenza di un nostro cantante qui dalle nostre parti. Doppia occasione quindi per tuffarci in ambiente più europeo!

Questi due eventi mi hanno mostrato quanto comunque, pur vivendo lontani, e spesso anche da tanti anni, il ritrovarsi con gente che parla come te e ha i tuoi stessi riferimenti culturali faccia un gran bene, una vera boccata di ossigeno. Eventi così servono, danno la carica, ci fanno sentire veramente parte di un gruppo!
INIZIA LA PARADE

sbandieratori e banda

due dei finalisti

Chiara con la squadra di tennis


il carro dei junior
il carro dei senior
In chiave diversa ma sempre in tema di eventi che trasmettono senso di appartenenza la settimana scorsa era tempo di homecoming per il liceo di Los Altos, di cos'è homecoming ne avevo parlato qui l'hanno scorso a quest'epoca. Quest'anno mi sono veramente goduta la parade, in compagnia di un'amica con la quale anche commentare all'italiana. E al di la dell'evento molto carino in se, ho notato come veramente la nostra cittadina si sia letteralmente fermata a guardare i giovani del liceo che sfilavano per le strade con i loro carri decorati, i loro re e regine e la freschezza dei loro anni. Sorrisi, balli, musica sono stati portati a spasso per le strade principali della città, tra due ali di folla che applaudiva, una bella occasione per sentirsi veramente parte di questa città, di questa scuola che ci ospitano ormai per il terzo anno!
 
Anche questo fa bene!

Nessun commento: