lunedì 16 giugno 2014

Italia- inghilterra 2-1!

 
Ne ho visti di Mondiali, sono ormai le sole volte in cui mi siedo davanti ad una partita di calcio, e lo faccio, come dicevo qualche post più in là, con l'entusiasmo di chi un quel momento si sente un po' più italiano. Non me ne vergogno!
Mi ricordo come fosse ieri quella partita di luglio del 1982, avevo12 anni! L'Italia vinse la coppa del mondo dopo una finale mozzafiato e uscimmo a festeggiare con mio papà e i cugini, tutti in centro a Torino a strimpellare e gridare! Non so perché mi è venuta in mente l'altro giorno guardano la partita del debutto dell'Italia nel mondiale brasiliano.
E di partite, finali e coppe ce ne sono state altre, ma quella per qualche strano motivo è lì nella mia memoria.... (Il 12 luglio se non erro, i Rolling Stones erano stati in concerto a Torino la sera prima, ci andò mia sorella di tre anni più grande, e il giorno prima avevamo festeggiato gli 80 anni di nonno Virginio, tutti insieme, forse nella mia memoria collego quella partita allo sguardo vivace di mio nonno, ai suoi occhi verdi bellissimi e intelligenti)

L'altro giorno, per la prima volta da quando siamo expat, cioè da oltre 17 anni, abbiamo deciso di tuffarci in un ambiente tutto italiano per vedere di cosa era capace la nostra nazionale... È stata un'esperienza simpatica, da bar dello sport! Una pizzeria gremita di tifosi expat, pronti a godersi insieme 90 minuti di gioco e ad esultare in compagnia. Un' Italia a 10000 chilometri, un'Italia che si sente meno lontana e più italiana di prima. Sarà una parentesi breve ma intensa, c'è forse da sperare che la nostra nazionale vada lontano per rivivere la sensazione di far parte di un tutto, di una Nazione, di un Paese che anche se zoppo e malandato, è pur sempre il nostro !

 

1 commento:

sognoaustraliano ha detto...

Che cosa bella... la felicita' :)