mercoledì 14 ottobre 2015

ricomincio da zero.....

Ci sono un sacco di cose complicate in questa vita d'expat. Spostarsi spesso, cambiare Paese, città, contesto, amici, lavoro, non è sempre semplice da gestire.
Questo itinerare continuo però ci da molto. Ritrovarsi ogni volta ad incominciare da capo, anche se è complicato, è estremamente stimolante.
Lamp_goed_idee.png (268×320)
Ritrovarsi ad evolvere in un contesto nuovo può aprire le porte a nuove possibilità e spesso anche dare la forza per buttarsi in avventure che in un contesto normale non avremmo mai preso in considerazione. È difficile cambiare lavoro o ambito professionale quando si rimane sempre nello stesso contesto. A volte la stessa pressione sociale fa si che non ci si avventuri al di là di sentieri tracciati o del proprio ambito di competenze conosciuto. Molto spesso si pensa che avendo studiato per fare questo o quest'altro non si possa pensare a nulla di diverso.
La paura dell'essere giudicati da chi ci sta intorno prende il sopravvento: ma come hai studiato tanti anni per poi metterti a fare bamboline all'uncinetto? Beh non tutti hanno la forza di fregarsene rispondendo con un: eh si è proprio per questo che le faccio così belle e sono felice!
Quando però si parte, tutto cambia. Il contesto non sarà più lo stesso e la nuova sfida può dare ali giganti per prendere il volo professionalmente verso terreni sconosciuti.
Cosa meglio dell'espatrio per tirar fuori sogni dal cassetto e rimettersi in gioco anche a forza di stravolgere completamente tutto quello che abbiamo fatto prima?
Certo il giudizio sulle nostre scelte da parte di chi ci sta lontano può spaventare anche a distanza, ma i chilometri che mettiamo tra noi e il passato aiutano a fare tabula rasa senza la paura di essere presi per pazzi....
In realtà poi io sono convinta che nella vita non è detto che si debba rimanere legati a scelte fatte a 18 anni, il momento in cui si sceglie il proprio percorso di studi, e questo anche se non ci si muove di un isolato dal posto in cui si è nati.... Anche se poi non so cosa ne sarebbe stato di me se avessi avuto un compagno di vita stanziale ....
Fatto sta che invece in questa vita d'expat e nelle sue diverse tappe ho sempre trovato la forza e l'energia per dei progetti interessanti.... E ammetto che prima di arrivare qui in America e prima di chiudere la mia attività precedente mi chiedevo se le energie del reinverntarmi non fossero ormai ridotte ad un lumicino...
Ed invece eccolo il mio nuovo progetto, nato anche grazie ad un incontro con una ragazza un po' come me, piena di idee e di voglia di realizzarle...
Eventi italiani LLC ha partorito il suo primo bebè http://siliconvalleyitalianfestival.com
Carino vero?


1 commento:

Mimma Zizzo ha detto...

Mi piace !!! Bravissima !!!!