lunedì 19 ottobre 2015

Blogosfera expat!

Essere blogger ti stravolge letteralmente la vita, nel senso che nessuna azione diventa più fine a se stessa, nessuna passeggiata, gita fuori porta o spettacolo domenicale, tutto diventa interessante per scrivere, raccontare, analizzare e soprattutto fotografare!
Ogni tanto mi dico che prima o poi mi farò arrestare o come minimo aggredire dai poveretti che capitano nel mio mirino... Cerco di trattenermi come quando l'altro giorno ho incrociato sulle strisce pedonali un elemento che vagava praticamente vestito da carnevale.... Non ho avuto il coraggio di puntargli addosso il mio click.... Ma me ne sono morsicata le mani!
Il blogger osserva tutto e ficca il naso nelle cose. Il blogger è estremamente curioso e guarda il mondo con occhi scrutatori. Ogni piccola cosa mi fa dire: ecco potrò scrivere, raccontare, dare il mio punto di vista.
Ormai di blogger in rete se ne trovano a bizzeffe, ognuno con le sue particolarità, ma credo tutti accomunati dallo stesso occhio indagatore... Diventa quasi una deformazione professionale!
I blogger expat poi spuntano come funghi, ognuno con la sua carica di energie, pronto nella sua missione di far scoprire al mondo intero il suo mondo, e quanto più questo è esotico, quanto più c'è materia sulla quale lavorare.
Penso che ormai questi blog d'expat, nati un po' per gioco, come il mio, abbiano una vera e propria utilità sociale, quella di mostrare al mondo di futuri expat che tutto è possibile, che non si deve aver paura di fare quel benedetto salto nel buio, paura di prendere quell'aereo e trasferirsi dall'altra parte del mondo.
E non è tutto rosa e fiori quello che si racconta nei blog, non si vuole per forza convincere all'acquisto del prodotto espatrio, si vuole forse semplicemente convincersi da soli che si è fatta un'ottima scelta e che nonostante mille difficoltà si sopravvive, si vive, si è felici.
Siamo tutti uguali noi blogger, pronti a difendere il nostro pezzo di terra, pronti a far vedere al mondo che lontano dal nostro Paese riusciamo comunque a trovare molte cose positive, senza nascondere agli altri i dolori dell'essere expat...
Ed è proprio per questo che vaghiamo con occhi curiosi, la macchina fotografica in tasca ( o l'iPhone in mano) e la mente viva pronta a captare tutto...
E poi interpretiamo e restituiamo al web il nostro mondo, filtrato dalle nostre emozioni.
 E tra di noi c'è una certa solidarietà, attraversiamo gli stessi mari in tempesta, ci adattiamo all'inadattabile, ci sentiamo vicini e parte di uno stesso mondo!
Ogni tanto ormai quando parlo di qualche nuova amica conosciuta in rete via i nostri blog, parlo delle mie amiche di blog e mi piace un sacco!

1 commento:

Mimma Zizzo ha detto...

Hai proprio ragione Giuletta!!! Anche io ho trovato grandi amiche tra blogger expat! E muse ispiratrici