domenica 17 maggio 2015

PROM

ieri è stata una giornata intensa in cui a capo fitto mi sono tuffata nell'America al 100%.
ho incomnciato la giornata con la Pet Parade che sfilava nelle vie della mia città e ho proseguito con i preparativi per Prom, immergendomi in un telefilm americano, di quelli che guardavo da ragazzina e che per trenta minuti trasportavano noi, adolescenti italiani, nel mondo incredibile dei licei americani.
La prima volta che entrai al liceo dietro casa mi dissi che era proprio come nei telefilm ... ed effettivamente quello che vedevamo in tivù non è poi lontano da quello che i liceali americani vivono nel quotidiano, PROM compreso!

Prom è il ballo che segna la fine del liceo, generalmente riservato ai Senior, i ragazzi dell'ultimo anno. È la festa più attesa, formale e codificata. Un vero rito di passaggio.


A prom si va vestiti in modo formale, la cena è formale, il posto in cui il ballo si svolge è formale.
La maggior parte dei ragazzi sono in smoking, le ragazze in lungo. I ragazzi abbinano farfallino e panciotto al colore del vestito della ragazza, o ad un colore del vestito (nel caso di Federica lui ha abbinato il tutto al colore della cinturina del suo abito). Il ragazzo regala alla ragazza il corsage, un fiore montato a braccialetto. Lei regala a lui la boutonniere, fiore da mettere all'occhiello. La giornata di Prom è una giornata eterna, almeno per le ragazze: si va dal parrucchiere, ci si fa truccare, ci si veste, da sole o con amiche.

Poi ci si ritrova per le foto di rito: qui alle 2 del pomeriggio erano già tutti pronti e tirati a lucido.
Il gruppetto di mia figlia ha fatto una pre festa prima di recarsi al parco dove si ritrovano tutti i senior per le foto di gruppo. Per me bel momento di osservazione.

Ragazzi e ragazze arrivavano in gruppo, i genitori erano li macchina foto alla mano.  Per un'oretta ho contemplato vestiti e soprattutto scarpe. La scelta di queste ultime mi lascia sempre allibita e mi conferma la difficoltà degli americani di abbinare scarpe e abiti.... una catastrofe...
C'erano vestiti carini e altri veramente improbabili, ragazze molto semplici e altre che dimostravano il doppio dei loro anni, troppo truccate, troppo pettinate, troppo tutto...
Ragazzi emozionati e impazienti di vedere il seguito della serata. Genitori contenti di immortalare questi ultimi momenti prima del grande salto all'età adulta. Perchè questi ragazzini che ancora ieri sera avevano un orario di rientro, tra tre mesi saranno liberi e indipendenti, spesso a studiare dall'altra parte degli States, intenti a costruire la loro giovane vita lontano dai nostri sguardi, curiosi e affettuosi.
i figli
i genitori
folla nel prato
Mi è piaciuto osservare ieri sul prato. Mi è piaciuto immaginarmi alla stessa età, con gli stessi occhi curiosi e la stessa ansia di scoperta.
Finite le foto è arrivato il momento di proseguire verso la festa vera e proprio. Federica e i suoi amici avevano affittato una limousine, ridenti e felici sono saliti uno dietro l'altro e per strada hanno sorseggiato succo di mela, messo a disposizione per loro.
a bordo si parte...
Arrivati all'hotel prima di entrare sono stati tutti sottoposti all'etilo test, per essere sicuri che nessuno avesse infranto la regola che qui vieta l'alcool ai minori di 21 anni.
Il resto della storia l'ho vissuto dai suoi racconti, cena, balli, musica, una normale festa di ragazzi, unica differenza in lungo e cravattino....
alla prossima Prom....(tra due anni per noi!)

2 commenti:

Mamme nel Deserto ha detto...

Bellissimo!!!! Ma è veramente come nei film!
Credo che per tua figlia sia una fantastica esperienza.

Sempre Mamma ha detto...

Che meraviglia.
Che bei vestiti.
Chissà che bella giornata!