giovedì 26 febbraio 2015

cucina e scoperte

Scoprire un paese attraverso la sua cucina è una delle cose che mi entusiasma di più. Quello che si mette in un piatto ci rappresenta e rappresenta la cultura nella quale siamo cresciuti. Un paese si mette a nudo attraverso la sua tradizione gastronomica, scopre lati interessanti e fondamentali da scoprire per capirlo fino in fondo.(a volte anche in piatti poco riusciti si può leggere un qualcosa di interessante)
Mercato del pesce Tokyo
La mia passione per la cucina, unita alla mia voglia di scoprire sempre qualcosa di nuovo, mi ha portata in quest 18 anni a mettere il naso in ricette di ogni tipo, per poi mischiarle tra loro, amalgamare sapori e profumi di provenienze diverse.
anatra laccata - Cina
Adoro i libri di cucina ed ogni viaggio è l’occasione per arricchire la mia collezione. Adoro sfogliarli e prendere spunto per idee sempre nuove. Non sono capace di seguire ricette alla lettera, né forse di riprodurle sempre uguali, ogni volta aggiungo qualcosa di diverso, ogni volta un piatto rispecchia quello che provo in quel determinato momento.
frutta per strada in India
Vivere questa vita d’expat, mi ha indubiamente portata a vivere dall’interno culture diverse e la scoperta della tradizione gastronomica di un paese per me ha fatto parte al 100% dell’íntegrazione delle mie culture ospitanti. A questo ho poi unito i nostri molteplici viaggi intorno al mondo, con ogni volta l’occasione di scoprire un sapore nuovo, un modo diverso di portare in tavola un qualcosa di conosciuto. La mia curiosità si è nutrita di mille dettagli, anche solo passeggiando per i mercati e i supermercati, toccando con mano cosa c’è e non c’è di disponiblie per allettare le nostre papille. Viggiare assaporando i piatti di un paese è uno dei grandi piaceri che mi sono concessa e mi concedo e al quale non potrò mai rinunciare.
Negli anni mi sono allettata ad insegnare i trucchi della cucina italiana, scoprendo pian piano di essere veramente dotata in questa trasmissione di valori.
La cosa pero`che mi arricchita di più è stato frequentare a mia volta corsi di cucina, soprattutto in Giappone, dove per tre anni ho diligentemente seguito le lezioni di cucina giapponese che la fantastica Hiroko preparava ad uso e consumo della comunità expat. Nei tre anni ci ha dolcemente accompaganti ad approcciare sapori sempre più insoliti per noi, in un proggressivo allontanarsi da ciò che le nostre papille riconoscevano come familiare.
Conservo gelosamente i mie appunti e le mie ricette di quegli anni.
Oggi ho avuto il piacere di recuperare un po`di quelle sensazioni grazie alla mia amica Halina che mi ha invitata a partecipare al suo corso di cucina giapponese.
i sushi perfetti della mia amica Halina
prensiamo appunti....
Ero eccitata come una bambina questa mattina, all’idea di rivevere quei momenti di scoperta entusiasta.
È stato veramente simpatico ritrovarmi ad arrotolare sushi e a scoprire l’utilizzo del tofu per fare un dolce al cioccolato. Basta poco per recuperare sensazioni, come una madelaine di Proust il brodo di dashi, con il suo inconfondibile profumo, mi ha riportata diecii anni indietro!
la prossima tappa sarà un giro al supermercato giapponese, ce l’ho in programma da tempo, soprattutto perchè so che è il posto migliore per trovare il pesce crudo e le mie marinate di salmone che mischiano sapori indiani mi mancano un sacco!








3 commenti:

Luciano ha detto...

Chissà che ricettario ricco che hai ora.
Ma riesci poi a trovare gli ingredienti per cucinare ognuno dei manicaretti che hai imparato a preparare?

Mamme nel Deserto ha detto...

Io ho imparato ad usare tante spezie, lo zenzero, il latte di cocco, tutte cose che non avrei mai utilizzato se non avessi vissuto in paesi arabi (il latte di cocco è diventato parte della mia cucina dopo la vacanza in Sri Lanka).

Giulietta Saconney ha detto...

Luciano, in relalta io sono una gran creative in cucina, e non riesco mai a seguire le ricette alla lettera, quindi se mi manca qualcosa sostituisco allegramente.... Comunque in realtà ormai si trova quasi tutto un po' ovunque!