martedì 22 luglio 2014

Bye bye Europa...


Il tempo vola, sfrecciamo rapide nel traforo del Frejus e ci lasciamo alle spalle l'Italia, siamo quasi agli sgoccioli delle nostre vacanze in Europa, il nostro volo ci porterà a casa dopo cinque settimane a respirare aria conosciuta, ad abbracciare amici e parenti, a riprendere discorsi lasciati in sospeso, a cercare di recuperare ogni minuto del tempo passato lontano.
È sempre così quando si parte, si ha come l'impressione di essere arrivati ieri, di non aver avuto il tempo di fare tutto, di vedere tutti, di comunicare quello che abbiamo in fondo al cuore, che poi li al momento a volte fa fatica ad uscire... Si riparte sempre con quel misto di allegria e nostalgia, quel senso di tristezza che solo chi come noi è abituato a dire spesso arrivederci,  capisce e cerca di gestire, nascondendolo dietro sorrisi e finti entusiasmi.

amicii
Sono state settimane intense, chilometri percorsi guardando paesaggi sfrecciare fuori dal finestrino, mani strette, abbracci, parole, racconti e sogni condivisi, riscoperta di luoghi e persone... Bello
ritrovarmi ancora con entusiasmo a guardare la mia città con occhi da turista, farla scoprire alle mie
ragazze, come ogni anno in modo nuovo, dando loro radici che non hanno, mischiandole con le mie per farle più nostre.

cuginetti
una nonna, due sorelle e 6 cugini

 Bello rivedere tutti e constatare come sia sempre solo un riprendere un filo che non si è mai spezzato. Bello assaggiare

tutte quelle cose che mi mancano e conservarne il sapore nella mia memoria fino al prossimo boccone
 ( ultima cena prima del volo in uno splendido ristorante in Borgogna, tra foie gras e magret de canard

)


È stata un'estate strana dal punto di vista climatico, mai mi ero ritrovata a Torino al mese di luglio
con 15 gradi e voglia di maglione, mai ero stata a Chambery d'estate senza il piacere di un tuffo nel
lago, sotto un cielo a sprazzi autunnale, per poi passare a temperature tropicali e boccheggiare giorno e notte...

È stata un'estate intensa questo mio assaggio d' Europa, e riparto con qualche rimpianto e tanti tantissimi momenti belli.

I rimpianti ci sono sempre quando si ha poco tempo e il sentimento costante di correre dietro ai
minuti per dare a tutti qualcosa, per poi rendersi conto di sbagliare spesso in gesti e parole.... I momenti belli si affollano nella mente e li vedo riflessi nei sorrisi gioiosi delle mie ragazze, saranno come sempre importanti per proseguire con entusiasmo nel nostro cammino californiano, fino al prossimo giro in Europa a ricaricare le batterie!

Piccola precisione fuori tema....
Da quando ho vissuto in Giappone sono diventata molto sensibile ai paesaggi e alle sensazioni che trasmettono, guardo con molta attenzione la natura che mi si pone davanti, colgo particolari curiosi girando per le città, attenta al dettaglio.
Ho come sempre, anche quest'anno visto posti belli e mi sono entusiasmata di fronte a paesaggi e villaggi.
Borgogna
Ho particolarmente apprezzato il giro in bici fatto alla Mandria con le Ragazze, riscoprendo questo

parco stupendo e la sua reggia, e li consiglio a tutti quelli che passano da Torino Parchi reali


il parco della Mandria

Ho adorato la nostra sosta in Borgogna sulla strada per l'aeroporto dove ci siamo concesse una pausa
notturna in un villaggio tra i vigneti, Coulange sla Vineuse, veramente da cartolina. Altro posto che consiglio con piacere, comprese le belle chambres d'hôte.Domaine Maltoff

giovedì 10 luglio 2014

In Italia....

Da qualche giorno sono in Italia, dopo un anno di assenza ripercorro le strade della mia città, mi immergo nella sua atmosfera, ne respiro l'aria per farne il pieno fino alla prossima vacanza... Ne colgo le debolezze, la tristezza, la rassegnazione, nelle parole della gente, nelle serrande abbassate dei negozi che hanno chiuso i battenti, nella sporcizia delle strade... L'aria è fresca per un mese di luglio, ma è pesante in quest'estate 2014, l'ennesima estate che mette a nudo questa Italia che stenta a rialzare la testa e a prendere il volo verso un futuro più sorridente.
Vista da lontano, dal nostro angolo di Silicon Valley, l'Italia,piccola e lontana, è la splendida metà di vacanze serene, un tuffo nella storia, nell'arte, nella pasta fatta in casa e nelle pizze che cuociono croccanti nel forno a legna.  L'Italia amata ovunque, bella e allegra.
Vista da vicino questa Italia ti stringe il cuore, ti fa riflettere, ti fa anche un po' rabbia. Ma perché gli italiani hanno lasciato andare così allo sbaraglio il loro paese, guardando da spettatori il lento declino senza avere la forza di dire basta? Forse non sta a chi come noi vive lontano da tanti anni giudicare i motivi che hanno spinto gli italiani ad accettare rassegnati, non giudico ma sono triste....
Mi rattristano le parole degli amici, quasi senza speranza, mi rattristano le vetrine sporche e il centro invaso da negozi di serie B, mi  rattrista non vedere un futuro ma solo un susseguirsi continuo di splendide case ottocentesche ricoperte di tag, mi rattrista anche se so che volterò pagina una volta lasciata la frontiera alle spalle...

martedì 8 luglio 2014

vacanze a Saint Tropez



amiche!
Chiara e Flavie

Ci stiamo lasciando alle spalle Mentone, l'ultima galleria e ci siamo, entriamo in Italia, dopo quasi un anno, quel cartello li, sul bordo della strada, ad indicare l'ingresso nel bel paese, mi fa uno strano effetto, emozione, gioia, allegria!
Corriamo verso Torino, la nostra prossima metà con nel cuore il ricordo di questa settimana speciale, il quadro quasi perfetto della Provenza a fare da sfondo al nostro ritrovarci con Francesca, Elsa e Flavie, per quella che ormai sta diventando una fantastica abitudine, una settimana tra noi a ridere e rilassarsi, per cancellare in sette giorni gli altri 360 che ci hanno separate! quando si dice che l'amicizia resiste davvero alle distanze, vale per me e per le mie ragazze, i cui occhi lucidi di emozione sottolineano la gioia del ritrovarsi racchiusa in quel primo rumoroso abbraccio sul bordo della strada.
È passata in fretta questa settimana, forse troppo, i ricordi sono già impressi nella nostra mente e un po' di nostalgia ci assale chiedendoci se passerà di nuovo un intero anno prima di rivederci o se le vita frenetica al di qua e al di la dell'oceano ci concederà la parentesi gioiosa di un nuovo incontro...
Camilla in giro per Saint Tropez
Sono contenta che a far da sfondo ci siano stati i fioriti e profumati paesaggi provenzali, le lunghe e sabbiose spiagge che si affacciano sul mare ventoso, i villaggi ordinati con le stradine che si arrampicano lungo le colline colorate dalla lavanda.
Federica e Elsa

Per me tanti ricordi che vanno indietro di oltre trent'anni.... Ero bambina, queste spiagge e questo mare li conosco bene, ho passato belle vacanze a navigare con i miei genitori quando andare in barca aveva il sapore dell'avventura.... Tornarci mi porta indietro nel tempo e mi piace! Tornarci con loro, con le mie ragazze ancora di più! Sulla spiaggia di  Ramatuelle le mie ragazze che ridono scioccamente incontrando i nudisti mi fanno pensare a me bambina, quando con i miei cugini mi divertivo nello stesso stupido modo!
La nostra settimana è volata via, rimarranno nel cuore le risate, le parole, il piacere di stare insieme, un po' di nostalgia....
Arriviamo a Torino, Moncalieri ci saluta dall'altra parte del Po, filiamo veloci in Corso Unita d'Italia, svolto contenta in Corso Vittorio. La nonna è lì che ci aspetta davanti al portone, abbracci, baci, sorrisi...
Una nuova settimana sotto un terso cielo torinese, una settimana di incontri, di allegria....