sabato 6 dicembre 2014

di gatti e di allergie!

Me lo sto chiedeno, sono tutti un po' allergici qui in US? o c'è una fobia diffusa, la paura di qualcosa che possa scatenare l'allergia fatale? perché qui e non in Europa... me lo chiedo???
Ne avevo gia parlato della politica nuts free nelle scuole, dove mai e poi mai una tartina di nutella sarebbe ben vista, anche se rimane relegata nella lunch dei nostril pargoli.
Ma onestamente non pensavo che si andasse oltre tutto ciò....
E invece non ci sono limiti alle paure....
l'essere incriminato!

Ho organizzato una festa tutta americana, la prima in assoluto in cui noi eravamo i soli stranieri, e per la prima volta in vita mia, e di feste alle spalle ne ho un bel po' e anche in diversi paesi del mondo, ho dovuto rispondere alla domanda "avete un gatto?" ...
E il gatto c'è, con tutti i suoi chili di troppo e il suo pelo morbido da peluche. Come negarlo? Ammetto che la domanda mi ha spiazzata e stupita.... E ancor di più mi hanno spiazzata e stupita il fatto che "gli allergici" non si siamo presentati proprio a causa della nostra Macchi internazionale.
Ci è già successo di avere amici allergici che magari sono anche costretti a prendere un antistaminico quando vengono a cena da noi, io stessa lo sono un pochino, benché l'amore per quell'ammasso di peli, mi faccia dimenticare qualche starnuto di troppo! Ma da li a non andare da qualche parte causa gatta, mi è parso un eccesso! In questo senso credo che in questo Paese non esistano, nel bene e nel male, mezze misure.....
Comunque per evitare che altri potessero manifestare improvvisi attacchi allergici, la bestiaccia ha passato la serata chiusa in camera nostra, approfittandone per andarsi a riposare in cima agli armadi del nostro dressing totalmente ignara delle sue colpe: arrivando qui abbiamo faticato a trovar casa proprio a causa sua, e adesso rischiamo anche di tagliarci fuori da una vita sociale per esserne i felici proprietari! Roba da matti!

5 commenti:

Claudia Pessarelli ha detto...

Non mi stupisce la cosa, noi non abbiamo animali, ma devo dire che mia figlia allergica a cani a gatti, e` sempre andata a feste di amiche con il Ventolin e le pastiglie antiallergia con se`. Eppure molte volte e` tornata a casa con occhi rossi e respiro corto. La moquette ingloba tutti gli allergeni e se uno soffre, e` un delirio. Lei e` sempre andata alle feste in ogni casa, ma se invece di sternuti occhi gonfi e un po' di asma, fosse risultata ancora piu` allergica allora forse le avrei impedito di andare a casa di quell'amica con animali. Certo io ti parlo di sleepover con sacchi a pelo sul pavimento , ad una cena tra adulti mi sembra un po' esegerato!

Giulietta Saconney ha detto...

Soprattutto. He noi abbiamo moquette solo al piano di sopra nelle stanze' per il resto parquet!
Comunque a me stupiva la domanda....

sognoaustraliano ha detto...

Sono gattara nel profondo.
Sarei di parte nel commentare (di solito basta una pasticchetta). :) :)

Moky ha detto...

Alcuni amichetti di Mciomao hanno paura del mio cane, un piccolo shih tzu, buonissimo, simpaticissimo senza denti perchè vecchietto. Sono costretta a metterlo in un'altra stanza, ma lui non è abituato gratta e piange, allora pian piano faccio vedere che il cagnolino non fa male a nessuno, nemmeno li guarda i bambini, se non quando arrivano.
Certio il discorso allergia è diverso...

Claudia Arici ha detto...

Io ho sempre avuto gatti e non ho mai avuto problemi con gli ospiti... certo, dipende poi dal grado di allergia. Se fosse una cosa seria, avrebbe senso non venire... ma che peccato perdere delle occasioni sociali per questo!