lunedì 5 maggio 2014

leggendo tra le righe per scoprire il nostro nuovo Paese!

Nei diversi paesi in cui ho vissuto ho sempre cercato di appropriarmi di cultura e modi di pensare attraverso la lettura. Nella letteratura di un Paese c'è l'essenza del suo essere e la chiave di lettura di moltissimi comportamenti. È stato sempre per me il modo rapido e piacevole di appropriarmi del mio nuovo mondo. Così mi sono avidamente tuffata nella letteratura giapponese, divorandone autori da Tanizaky a Murakami, da Ogawa a Yoshikawa,  capendo attraverso le pagine e le storie, molti meccanismi propri alla cultura nipponica. Lo scambio poi con amiche giapponesi, partendo proprio da queste letture, mi ha aiutata ancora di più a penetrare negli usi e costumi di questo popolo culturalmente così lontano all'inizio ma nel quale ho poi trovato tanti punti di contatto.

un po' di Giappone in immagini, in quest'ultima tutto il senso di questo splendido Paese, combattutto tra tradizione e modernita.... le case moderne intorno ad uno dei tanti splendidi giardini tradizionali

In India ho fatto lo stesso, mi sono immersa in mondi fantastici tracciati con cura da Amitav Gosh, ho divorato il quadro di questo immenso Paese che ci si apre davanti attraverso le pagine di Shantaram, mi sono appropriata dell'India attuale e moderna con le novelle di Chetan Baghat. Sono andata in giro cercando di vedere ciò che i libri mi avevano messo davanti, ho sicuramente trovato molte risposte alle mie curiosità.

qualche imagine d'India nelle sue diverse sfaccettature dale spiagge paradisiache delle isole Andamane al traffico delle citta'

In Francia ovviamente le differenze culturali sono di minore entità, i nostri cugini d'oltralpe non sono tanto diversi da noi, ma anche in questo caso leggere autori di ieri e di oggi aiuta a cogliere le sfumature e a capire certi perché...
E l'America? Beh nell'America ci viviamo immersi, anche non vivendoci, libri e film ne veicolano i messaggi in tutto il mondo, entrano nelle nostre case senza bisogno di spostarci negli States! Siamo invasi dai messaggi americani ma tutto sommato c'è ne impossessiamo senza veramente capirli.... Allora qui in America, non potevo soffermarmi solo sulle letture per capirne meccanismi e atteggiamenti, avevo bisogno di andare oltre. Così ho fatto, sono tornata sui banchi con entusiasmo, un corso di scrittura, uno di storia e uno di cultura americana....sto veramente trovando spunti di riflessione interessanti, sto capendo certi meccanismi, indispensabili per impossessarsi di una cultura, e per sentirsi ( o non sentirsi) parte di essa!
Vivere in un paese vuol dire per me cercare di capirne veramente i funzionamenti, provare a integrarne certi modi di pensare, senza stravolgere la mia italianità o le mie radici culturali, ma vivere all'estero è una questione d'intelligenza, di apertura al mondo che ci ospita, di assimilazione dei suoi contenuti. Non diventeremo mai americani nell'anima, come non siamo negli anni n'è diventati giapponesi ne francesi ne indiani, ma nello stesso tempo non siamo neppure rimasti degli italiani puri, il nostro essere italiano è stato "intaccato" da tanti elementi nuovi, vorrei dire forse i migliori, incontrati nelle diverse culture sul nostro cammino.
Ecco perché quest'America letta e straletta nei libri, mi è venuta voglia di scoprirla un po' di più attraverso la sua storia, perchésoltanto attraverso il passato
si capisce il presente e capirlo aiuta ad accettare meglio anche ciò che in un Paese non ci piace!!
 
 
 

1 commento:

Mamma in Oriente ha detto...

Molto bello! E trovo che hai perfettamente ragione. Leggere la letteratura di un paese può veramente aprirci la porta della vera comprensione.