domenica 26 gennaio 2014

Alla scoperta della farmacia americana!

C' e' una cosa che mi fa impazzire qui in America: le farmacie! e ammetto che mi fanno impazzire in tutti i sensi, sia per come sono, sia per come funzionano....
spiego meglio...
il come sono:
Nel mio immaginario la farmacia per eccellenza rimanae la vecchia farmacia di una volta, con i mobile di legno e i vecchi vasi di ceramica di un tempo in esposizione (la farmacia per eccellenza e' per me,  torinese, quella di fronte al Duomo in via XX settembre!)
qui le famacie sono dei grandi, immensi,tristissimi supermercati, dove trovi di tutto e ancora di piu... ma non nel senso di medicine , nel senso di tutto, dal pane al latte, passando per i cosmetici, le lampadine e i prodotti per pulire la casa.... poi alla fine in fondo trovi anche cinque o sei allucinanti file di medicine per curare qualsiasi cosa in qualsiasi modo!ma prima di arrivarci vai a zonzo tra prodotti di vario tipo.
Cosi incimapi  nelle decorazioni di Halloween, rimpiazzate subito dopo dalle palline di Natale, che lasciano a loro volta il posto ai cuori di San Valentino.... il tutto circondato da altro!
I prodotti di bellezza, spaziano dalle creme depilatorie a metri e metri di smalti per unghie (io impazzisco perche le mie fanciulle ci passano ore e ore), la sfilza delle creme per il corpo supera l'immaginabile, per non parlare di shampoo, balsamo e doccia schiuma! si trovano marche note e prodotti sconosciuti dal packaging squallidino...

il tutto è super ben organizzato per esempio davanti ai test di gravidanza si trovano gli assorbenti, o compri gli uni o gli altri.... E non lontano i preservativi, annegati tra mille prodotti affini....ho passato qualche minuto in osservazione l'altro giorno per capire a cosa tutti quei tubetti servissero..?!? E nel mio osservare mi è caduto l'occhio sul test di DNA, si si non scherzo! Così tutto sommato uno si toglie il dubbio.....e alla svelta facendo un salto in farmacia, pratico, no?
Ma proseguiamo verso la sezione medicinali, si apre a noi con un abbondanza di vitamine per tutti i gusti, di tutte le forme e in formati dal mini al maxi.... Qui la vitamina piace.... Più rapido inghiottire una pastiglia che sbucciare un arancio!
 Pian piano poi incominciano i medicinali veri,  in primis quelli disponibili senza ricetta, c'è n'è veramente tanti, dalle pastiglie classiche disponibili anche in Europa senza prescrizioni a medicinali più seri, qui a disposizione per le cure fai da te ( anche la pillola e gli antibiotici).... E questo ben si sposa con i costi esagerati delle visite mediche, dissuasivi per molti quindi tendenzialmente la gente si cura da sola e trova tutto a disposizione....
Si può vagare per ore contemplando la ricchezza di medicinali esistenti nel nostro mondo moderno e, se ci si sofferma a leggere, ci si fa anche una cultura sulle malattie più disparate.... Questo in Europa non lo si può fare, tutto sta dietro il bancone e si rimane ignoranti sul tema!
Comunque anche qui esiste una parte di medicinali disponibili solo su prescrizione..... e qui spiego il perché mi irrita la farmacia nel suo funzionamento: sono drammaticamente lenti e incredibilmente schematici....
Premetto, per farvi capire bene, che in America generalmente il medico non ti da la prescrizione ma la spedisce direttamente alla farmacia....quella scelta da te, che diventa la tua, che ha i tuoi dati e la tua carta d'assicurazione( fondamentale per non fare un mutuo ogni volta che hai l'influenza- esperienza recentissima 115$ la scatola da dieci , dico 10!!! Compresse di tamiflu)
Allora il medico spedisce la prescrizione e tu vai in farmacia a ritirare le medicine... Di solito meglio aspettare due ore perché hanno una reattività incredibilmente bassa....e se vai prima non trovi nulla di pronto...
Tu vai alla farmacia e fai la coda di fronte allo sportello pick up, da non confondere con il consultation, ne con il drop off... Quando arriva il tuo turno dai le prime tre lettere di cognome, nome, data di nascita e indirizzo..... Se sei fortunato cercano cinque minuti, se hai sfiga ti dicono che non è pronto, ti chiedono di fare un giro e ti chiameranno.... Ovviamente quando fai un giro in questo ben godi di prodotti di vario tipo ci scappa sempre una compera dettata più dalla noia che dal bisogno!
Quando la medicina è pronta anche qui diverse opportunità, se va tutto bene paghi il dovuto o non paghi, a seconda di quanto l'assicurazione rimborsa e felicemente te ne vai a casa.... Ma questo
succede raramente, spesso ti mandano allo sportello consultation, dove ad esempio ti spiegano, se non lo sapessi, dove mettere la supposta....  e se per caso osi fare una domanda non prevista dal loro protocollo non ti rispondono. Una volta ho osato fare la DOMANDA da non fare, una cosa stupidissima su un dosaggio di ibuprofene... mi hanno detto che dovevo rifare la coda e rifare la domanda visto che ne avevo gia' fatta una... la seconda era di troppo!
 senza parole!

Può anche succedere che si siano sbagliati con i dati dell'assicurazione allora ti fanno passare ad un terzo sportello dove inseriscono i dati per poi rimandarti al primo a recuperare le medicine perché è previsto così e diversamente non si fa!
Alla fine passi sempre almeno mezz'ora, ti innervosisci un po' e ogni volta scopri cose nuove sul funzionamento di rimborsi, prezzi e assicurazioni....



dalla carta da parati alle pentole!!
Comunque per calmarti andando verso l'uscita della farmacia puoi fare soste varie: c' è la parte alcolici, che in una farmacia ci sta tutta, seguita da quella super healthy delle bibite varie, che spaziano dalla coca cola neanche tanto light alle bevande energetiche, tipo red Bull che tanto bene non fanno...
 
 

Per sgranocchiare qualcosa ci sono poi metri di patatine come solo in America sanno produrre, gusti disparati e schifezza senza freni.... Per chiudere il cerchio caramelle e cioccolata ( di pessima qualità sempre quest'ultima!) e poi alla cassa un bel pacchetto di sigarette, si si non elettroniche ma le vere....
Tirando le somme in farmacia oltre a passarci ore a deambulare tra le molteplici offerte trovi prodotti un po' tossici e i loro rimedi! Comodo, no?



7 commenti:

Paolo ha detto...

Hai provato ad usare il Drive thu? Prendere le medicine senza nenache scendere dalla macchina.

sognoaustraliano ha detto...

DAI? Anche io ho fatto la foto al test per la paternita', eheheheh! Ero rimasta sorpresa... stanno proprio avanti, per carita'... ma per me e' stato stranissimo!! :)

Mom ha detto...

Una volta c'era la "bottega sotto casa" che aveva dalla frutta, la verdura, il detersivo, le tisane, la piccola ferramenta... che in alcuni paesini di mare si trovano ancora. Poi sono stati rimpiazzati dai grandi supermercati. E in fondo anche in Italia ormai trovi la parafarmacia all'interno dei supermercati. Nulla di diverso, mi pare.
Ma è tutto così affascinante!!!

valentina corino ha detto...

SI in effetti ci trovi di tutto, ma la cosa che mi fa più effetto é che vendono le sigarette. Comunque quando é capitato a me sono sempre stati tutti molto gentili e disponibili nel darmi tutte le informazioni che ho richiesto; credo di non aver neppure cambiato fila

ero Lucy ha detto...

Raramente ho aspettato piu' di un'ora perche' fosse pronta la prescrizione che avevo portato io. Se spedita dal medico, vengo avvisata da sms - basta sottoscrivere il servizio.

Moky ha detto...

Il test del DNA??? Chissà che vendite ha???
Più che Farmacia è un supermercato con l'angolo Farmacia.
Mah, sono allibita, il reparto alcolico...mah

Giovanna Veraldi ha detto...

che schock questo post!! avevo già una vaga idea sugli americani, ma questo va proprio oltre... piu' che avanti, a me sembrano proprio fuori!!! ahah
Gio