martedì 28 maggio 2013

passeggiata con vista!

le foto dovrebbero parlare da sole....
ma che vista sulla baia di San Francisco  dalle hills di Oakland....
come sempre paesaggi da togliere il fiato.....

e per goderne ancora di più ci siamo fatti prendere dal gioco di visitare le case in vendita che si affacciano a strapiombo sulla baia.... impressionanti....( io non potrei viverci, non potrei neanche affacciarmi dalla finestra....)









scorci che dicono tutto e paesaggi che non hanno bisogno di essere commentati.... incontri come sempre inconsueti nel National Redwood park di Oakland


scorci di cielo blù lassù ....il bello del passeggiare al di la degli incontri  fantastici con la natura e proprio guardare insù il cielo che fa cucù tra le fronde degli alberi, i raggi di sole che cercano di farsi strada fino a toccare terra e tu sei li piccolo piccolo ...

 il posto ideale per un pic nic tra amici! solo le nostre risate riempivano l'aria....

qui e cosi, incredibile a due passi da casa, a due passi dalla città....

mercoledì 22 maggio 2013

Silicon Valley

Qui il tempo vola.... In questa splendida California le giornate si susseguono troppo in fretta, vorrei scrivere tutto ma non ho tempo, troppe cose da fare da vedere da scoprire da assaporare....
Il sole c' è sempre ad illuminare queste belle giornate fatte di incontri e progetti... l' ho detto tante volte e mi ripeto, qui in Silicon Valley si respira un'aria speciale, tutti fanno, inventano, creano, si riciclano

Riciclarsi? Reinventarsi? In questo stà a volte il bello dell'espatrio, darti la possibilità di scoprirti diverso da come sei, di scoprire che tutto sommato sei capace di fare altro, di costruire qualcosa di nuovo rispetto a quello da cui sei partito, per cui hai studiato....
Non passa giorno in cui non incontro qualcuno che ha fatto scelte azzardate, poco canoniche, scostandosi del tutto dalla "dritta via" sulla quale passeggiava quieto nella precedente vita!
Nella mia pluriennale collaborazione con quel bellissimo sito che è expatclic, dove futuri expat ( oltre che expat navigati) si confrontano e si scontrano quotidianamente intorno a tematiche varie legate alla vita itinerante che ci imponiamo o ci lasciamo imporre... Beh spesso spessissimo tante paure delle donne che seguono i loro compagni sono legate proprio alla paura di non ritrovare il proprio lavoro, così uguale identico a quello lasciato alle spalle.... Ma venite qui e guardatevi intorno, quante donne in gamba hanno saputo rimettersi in gioco dimenticandosi la super laurea che hanno nel cassetto,  semplicemente seguondo voglia e istinto!
Non posso che respirare a pieni polmoni questa'aria di novità e ovviamente mi viene voglia di rilanciarmi anch'io adattando la mia attività al nuovo contesto... non sono ancora sicura se ci riuscirò, ma al limite mi dico ci sono altre cose da fare e da scoprire....
Non solo caldo e sole in Silicon Valley, tante energie che dinamizzano il tutto... non sarà un caso che qui siano nate un sacco di società riconosciute in tutto il mondo e che ci sia una concentrazione di start up impressionante....![ Silicon Valley continues to be the leading startup ecosystem for high-tech innovation and development, accounting for one-third (1/3) of all of the venture capital investment in the United States.[2]. Wikipedia]

È molto fiera posso anche dire che gli italiani fanno la parte del leone!
(Anche se poi è duro considerare che tutti queste belle teste pensanti sono "scappate" a gambe levate lasciandosi  alle spalle il nostro Bel Paese...)
Insomma mi sono un po' persa per giustificare la mia scarsa presenza sul blog delle ultime settimane.... Come sempre comunque qualche bella foto di incontri/ scontri con la natura  l'ho scattata....
Qui al porto tra le barche...incredibili leoni di mare...


 

È poi le ragazze che crescono a vista d' occhio



È la bestiaccia che cresce anche lei....
e noi.... che invecchiamo!
io con Gad Elmaleh attore francese fantastico!

io in cazzeggio piscina
 
 
 
Paolo con il nostro amico Lorenzo!
 
 

domenica 5 maggio 2013

itinerarando per San Francisco

Ogni tanto e bello fare un po' i turisti, e una cosa che si dovrebbe fare anche nella propria città, per guardarla in modo diverso e non passare di fianco alle cose come se fossero scontate....
certo e più facile farlo quando si vive lontano e per forza di cose turisti lo si è un po'... almeno nei primi tempi quelli dello stupore e della scoperta di luoghi e angoli nuovi!

Ho comprato un po' di tempo fa un cofanetto di carte con dei percorsi da fare per San Francisco, dei percorsi che mescolano turismo a vita di tutti i giorni, dei percorsi che si possono mescolare tra di loro, fare tutti o in parte, fare a piedi o in macchina, guardando a destra e a sinistra, o con il naso all'insù!(o allingiù visto che a San Francisco si sale e si scende!)

Domenica scorsa  giornata di cielo blu e di sole caldissimo siamo partiti dalla Coit Tower con quel panorama mozza fiato sulla città, sul porto, sulla baia....
La Coit tower è una torre costruita negli anni 30 per volontà di una donna, Lillie Hitchcock, (che non aveva legami con il regista) la quale da piccolissima scampò ad un incendio grazie all'intervento dei pompieri e divenne la prima donna, all'epoca, pompiere volontario. Una volta adulta sposò il ricchissimo Signor Coit e nel suo testamento volle legare un terzo della sua fortuna alla costruzione di una torre in onore dei pompieri... la torre doveva simbolizzare la lancia antincendio (il simbolo un po' fallico e il nome stesso di Coit hanno generato nel tempo qualche commento e hanno condotto alcuni a soprannominare la torre Coit erection... tanto piu che nel film Vertigo la torre venne utilizzata come simbolo fallico simbolizzante l'impotenza del protagonista James Steward....)



Comunque il panorama dalla torre è fantastico e all'interno ci sono una serie di affreschi murali con temi ispirati alle lotte di classe negli anni 30....

Lasciata alle spalle la torre siamo scesi attraverso Filbert Steps verso il mare....

 una passeggiata molto bella immersi nel verde, tra splendide case e una natura rigogliosissima, incredibile pensare che si è nel bel mezzo della città, gradino dopo gradino con la baia davanti a noi, circondati dalla natura si respire un'aria di leggerezza.....




 e se si è fortunati si possono vedere e sentire i pappagallini che vivono tra il verde (noi non siamo stati fortunati per niente!)


















Scendendo si arriva a Levi's plaza, la piazza in cui ha sede la Levi's, fondata a San Francisco, ordinata piazzetta con fontane dalla quale in due minuti si raggiungono i Pier




 e dove al Pier 23 si puo mangiare qualche specialità della città (granchio, vongole e Clam chowder tra le alter cose) con vista sulle barche che veleggiano nella baia....

Una considerazione mi viene spontanea: ma quanto è bella questa citta? ma quanto è bella la California?
Ce ne siamo innamorati! (tutti e cinque e credo anche il gatto!)