sabato 27 aprile 2013

mare mare! e non solo

settimane intense le ultime con le prime visite di amici in questo splendido angolo di mondo!
piace e attire la California...
bello avere gente che ti viene a trovare, bello condividere dei momenti con chi è lontano, bello far veder loro il nostro nuovo mondo e condividere un pezzetto di vita....
l'occasione anche di fare un po' i turisti e di ritrovarci a scoprire o riscoprire dei posti ....



Con Christine, amica di lunga data, l'amica dei giardinetti incontrata per caso nei miei primi giorni normandi, quando guardavo disperata il cielo grigio e piovoso e mi chiedevo se ce l'avrei fatta a sopravvivere.... Federica saliva allora a 4 zampe sullo scivolo... più o meno 15 anni fa!

insomma con Christine e le sue due splendide ragazze abbiamo fatto una prima escapade a Half Moon bay, bella baia sull'oceano, spazzata dal vento, con una lunga spiaggia di sabbia bianca.... per loro un battesimo californiano, per noi una piacevole gita al mare a due passi da casa!
incontri


Il paesaggio è splendido, la strada per arrivarci ancora più bella.... l'oceano e lì imponenete, il villaggio piacevole con la sua Main street dove si susseguono negozietti e gallerie d'arte.... il porto qualche miglia più a nord e affollato di barche e barchette e oltre ad esso la zona più amata dai surfisti dove una volta all'anno arrivano da tutto il mondo per aspettare Mavericks !!

Da Half Moon bay passa la mitica HIGHWAY 1 che collega San Francisco a Los Angeles lasciando senza fiato per i paesaggi incredibili! e scendendo proprio per la 1 si arriva a Santa Cruz, simpatica località di mare (e di surf) a nord della baia di Monterey.
una bella spiaggia di sabbia dove rilassarsi al sole... per il bagno almeno ad aprile e un po' prematuro, anche se le ragazze non si sono tirate indietro!
Piacevole angolo d'oceano dove lo sguardo si perde sulla distesa blu e dove il vento fresco ci fa sentire ben lontane le calde spiagge mediterranee... Ma siamo comunque in costume, perchè è vero che se lungo la costa ventilata può far fresco quando il sole  c'è è caldissimo!

scorci incredibili
Sempre in tema vista mare la splendida gita di domenica scorsa con passeggiata a Lincoln Park a San Francisco e anche questa volta con tutti i nostri ospiti... Sono arrivati anche Gil e Erika ( lo zio Gil e la zia Erika) con Lorenzo, loro sono gli amici di sempre, con i quali da ragazzi abbiamo fatto di tutto ed il legame è sempre lì forte e intenso!
Erika, Paolo, Giulietta e Gil
Bella passeggiata in questo parco splendido che si affaccia sulla baia di San Francisco con uno sguardo verso il mare aperto... Passeggiata con sorpresa quando dopo una serie di curva il Golden Gate

ti si presenta davanti in tutto il suo splendore e con le tante barche che veleggiano da una parte e dall'altra.... Ci si prepara all'America's cup qui!
Pic nic con vista quindi a China beach spiaggia ai piedi di una splendida zona residenziale dove abbiamo "sognato" un po' contemplando le belle case....


venerdì 5 aprile 2013

natura, citta, arte, cultura ....

non solo passeggiate all'aria aperta, paesaggi incredibili e spiagge che si tuffano nell'oceano, anche Arte e cultura , tanta in questo angolo di California....


Bello il Moma di San Francisco, http://www.sfmoma.org/, con la sua esposizione permanente, varia e ricca di opere, e le varie esposizioni temporanee.... ho visto le più belle mostre di foto in bianco e nero degli ultimi anni!
Tutto ben organizzato e presentato in questo tempio dell'arte nel cuore di San Francisco a due passi da Union square, l'ideale per un tuffo culturale seguito da un vagare piacevole tra le vie della città....
L'edificio è stato realizzato dall'architetto svizzero Mario Botta, una facciata sorprendente che si integra bene nel miscuglio vecchio/nuovo piacevolissimo della città.

All'interno un pozzo di luce illumine l'atrio dall'alto, uno scalone porta ai 4 piani d'esposizione, con opere permanenti e temporanee, bella collezione di opera dei primi decenni del XX secolo, Matisse, Mondrian, Paul Klee,sculture di Giacometti. Un certo numero di artisti messicani e poi ancora Mirò, Dali, Magritte....


All'ultimo piano una terrazza-giardino con sculture e un caffè con una bella vista sull'architettura della città...

Uscire dal Museo è poi un tuffo nel bello,nell'animato nello straordinario ....

 di fronte lo Yerba Buena Gradens per una pausa nel verde con vista su una bella chiesetta neogotica di mattoni rossi che ben contrasta con gli edifice moderni che la circondano....



Ai primi di giugno il MOMA chiudera per un po' di tempo per ristrutturazione.... non vedo già l'ora di vedere il risultato finale per questo museo che mi ha rapidamente conquistata!


Altro museo carino e piacevole da visitare, a due passi da casa per noi e in un contesto fantastico,

 è il Cantor Arts Center, http://museum.stanford.edu/visit/plan_a_visit.html il museo d'arte di Stanford che racchiude una collezione di oggetti di periodi e culture diverse, che spaziano dall'antichità ai giorni nostri, dall'arte asiatica ad opere di Jasper Johns.

All'esterno del museo il Rodin Sculpture Garden con una serie di bronzi, non originali, ma colati in un secondo tempo negli stampi originali delle opera dell'artista, tra questi Adamo ed Eva e una copia del Pensatore all'interno del museo, e altri bronzi disseminati qua e là nel campus....

Il contesto fantastico è quello dell'Universita di Stanford, questa città nella città che fa di Palo Alto non solo la capitale della Silicon Valley ma anche un centro di cultura estremamente vivace.(mai incontrata cosi tanta gente interressante al m2 come in questo angolo di mondo)

L'università di Stanford lascia senza fiato i visitatori e fa sognare qualsiasi studente!!( e aggiungerei viste le rette tremare qualsiasi genitore....)

A Stanford si arriva percorrendo Palm Drive una strada bordata di palme gia impressionante di per sè che ci conduce dritti al Main Quad e alla Memorial Church.

Il primo è il cuore storico dell'Universita, un quadrilatero costituito dai primi edifici costruiti in pietra arenaria gialla tra il 1887 e il 1891. I portici danno l'impressione di essere in una hacienda messicana.

 Il tutto venne disegnato da Frederick Law Olmsted, lo stesso architetto di Central Park a New York.
La Memorial Church venne invece edificata nel 1903 da Jane Lathorp Stanford in memoria del marito, Leland Stanford, ex governatore della California, insieme al quale fondò l'Universita nel 1886 in memoria del loro unico figlio