lunedì 4 marzo 2013

questo mi piace!!

una cosa che mi piace tantissimo qui in America è quella genitlezza infinita che si riscontra e incontra ovunque nei negozi....
era una cosa che avevo apprezzato in Asia tantissimo, quel curare il cliente come se fosse il solo e l'unico, quello di coccolarlo dolcemente per farlo sentire importante....beh qui , anche se si vede che fa parte del rito e non ha molto di naturale, ritrovo questo atteggiamento customer friendly che ti fa venire voglia di avere il sorriso facendo la spesa!

messaggio della tintoria!

Quando arrivi alla cassa ti accolgono sempre un sorriso e  una frase cortese, non si sente ne grugnire uno stentato buongiorno ne il peso infinito di passare alla scanner i tuoi acquisti.... quando entri in un negozio senti calore umano, quando ordini al ristorante ti sembra di essere trattato come il cliente speciali...
Quando siamo rientrati dall'Asia dopo i nostril anni giapponesi e indiani abbiamo sofferto molto della maleducazione ormai diffusa in Europa, per non parlare nello specifico dell'Italia dove ormai l'uso del LEI nei negozi sembra quasi scomparso, sostituito da un cafonissimo TU diffuso e da molta poca educazione.
In Francia la prima volta arrivata alla cassa del supermercato mi sono fatta quasi aggredire dalla cassiera perchè non avevo svuotato il mio cestino, abituata a che fosse fatto ( anzi sia in Giappone che in India sarebbe stato quasi preso come un torto se mi fossi azzardata a dare una mano).... ovviamente mi ero all'epoca affrettata a scusarmi  ma avevo trovato allucinante il fatto di essere rimproverata.

Beh che piacere essermi lasciata l'Europa alle spalle ed essermi di nuovo tuffata in un mondo in cui si pensa che il cliente non sia li per rompere ma sia colui grazie al quale noi siamo li a lavorare, in cui si ha voglia di vederlo contento e sicuramente di farlo tornare a far compere ....
Certo tutto ciò fa parte di un modo di fare che è imposto dalla società tutti sono gentili e sorridenti e si cerca di convivere in armonia.... ci si rende conto  che nei tre quarti dei casi non c'è nulla di naturale ma fa piacere lo stesso e aiuta a creare un mondo in cui l'armonia regna sovrana, in cui passeggiando nel parco saluti lo sconosciuto che incroci o in cui il vicino ti sorride e la maestra ti accoglie con allegria.... forse riuscissimo tutti ad essere così aiuteremmo i nostri figli a vivere in un mondo migliore



1 commento:

mino* ha detto...

é vero, una delle cose che mi sono piaciute di piú delle mie vacanze a New York é la gentilezza (vera? finta?? non importa) degli americani. Entri in un negozio e oltre a un sonoro Goooood Morning arriva magari un complimento: "che bel cappello!" .."eh...." e quando vai via sempre "have a nice day". Qui a Parigi mamma mia, entri nei negozi e sembra veramente che disturbi, pure a Sephora la commessa NON é per niente gentile. Bah! il fatto é che un comportamento simile é capace di influenzare il mio umore!!!