sabato 25 agosto 2012

installarsi pian piano....

Ad ogni cambio di Paese ci sottoponiamo indubbiamente ad una piccola rivoluzione, tutto è da ricostruire e si ha tendenza a volerlo rifare esattamente uguale a prima o meglio al paese precedente!!
Il successo per essere contenti subito è riappropriarsi pian piano delle proprie abitudini, non chiudersi in casa e piangere sulle difficoltà , ma affrontare con grinta le novità cercando in fretta di ricostruire una vita alla quale siamo abituati.

Sarà che mi trovo a farlo per l'ennesima volta, sarà che ormai, come mi piace dire, ho "il mode d'emploie", sarà che la barriera linguistica in California è abbastanza poco barriera.... questa volta mi sembra che il giochetto della riorganizzazione stia andando più in fretta...

Nella mia testa già a maggio (nonostante le mille cose alle quali pensare tra trasloco e tante altre)  avevo una chiara to do list pronta all'uso con una lista di priorità utili per un'installazione indolore

A che punto sono adesso dopo poco più di tre settimane  a Los Altos?
in cima alla lista , non perchè io sia pigra, ma in quanto dotata di un notevole istinto di sopravvivenza c'era la ricerca di un'efficiente donna delle pulizie.
Missione parzialmente compiuta, nel senso che la donna l'ho trovata, anzi vengono in tre, una la Signora Rosa, è la capa, le altre due le sue sottoposte, e via vanno di olio di gomito e in meno di tre ore ti rigirno la casa, niente da dire. Il problema,? al di là dei prezzi abbastanza deliranti normalmente vengono una voltaa lla settimana, quindi si puliscono benissimo, ma per gli altri sei giorni???? e poi nessuno stira, il che vuol dire che qualcuno dovrà pur farlo e confermato che non si trova nessuno che lo fa.... beh mi sa che dovro' mettermi d'impegno e non me ne rallegro!!

secondo  punto gestire lo stress da ripresa della scuola, per la grande direi che è andata, con le piccole vedremo, la ripresa è questa settimana, il verdetto solamente tra qualche giorno.Comunque devo dire che il fatto di cambiare paese e scuola con una certa regolarità aiuta anche le ragazze ad essere preparate al nuovo, quindi a limitare angosce e affanni!!!

altro punto importante le attività delle ragazze, fondamentalmente mi dico che prima e meglio le fanciulle riprendono una parvenza di vita normale, più in fretta ci si sente veramente installati, se loro sono serene e ritrovano dei punti di riferimento stabili, allora siamo a cavallo.... oltre al sentirsi bene a scuola c'è tutto quello che ci sta intorno, il ritrovare degli amici (in questo purtroppo il mio intervento non puo' aiutarle, ma direi che se la sbrogliano benone), l'avere una vita attiva e interessante con la ripresa delle attività extrascolastiche che amano.
Qui sono piacevolmente sorpresa, il comune di Los Altos ha un recreation center che organizza varie cose per i bambini e i ragzzi, anche per gli adulti ma sopratutto terza età, quindi per ora sono tagliata fuori, a meno che mi prenda la passione per il calcio, c'è una squadra di mamme che si allena regolarmente!!
Le attività proposte sono comunque varie e simpatiche, Chiara e Camilla faranno un corso di pattinaggio su ghiaccio e nel periodo di Halloween parteciperanno ad una serie di giornate di pittura delle vetrine di Los altos con i ragazzini della città (un tuffo in qualcosa di veramente americano)


Federica ad ogni cambio paese cambia anche passione sportiva  questa volta abbiamo cercato di convincerla a continuare la scherma, fatta con passione per tre anni, ma niente da fare, nel mirino adesso la ginnastica agli attrezzi, oltre che il nuoto che dovrebbe fare a scuola come attività extra (la ginnastica è quotidiana, tutte le mattine alle 7 e hanno incominciato con il footbal americano che vista la struttura fisica della ragazza è proprio il suo sport!!:-)))


Il fatto che abbia deciso per la ginnastica non è poi male per la mia organizzazione spostamenti e affini, infatti anche le piccole hanno deciso di continuare la ginnastica iniziata in Francia, e nell'attesa che le lezioni incomincino la prossima settimana alternano tra esercizi in giardino, sulla moquette, nel bagno e ricerca su internet delle parole tecniche in inglese "per essere preparate" dice Chiara!

Abbiamo trovato una super palestra veramente bella e ben attrezzata e nenache troppo lontana da casa, iscrizioni fatte e inizio la prossima settimana!! Poi chissà forse le prossime Olimpiadi!

Tra le attività la ricerca di un centro equestree qui direi che se ne trovano ovunque e veramente belli, Camilla ha fatto la sua prima lezione due giorni fa, montando un cavallo enorme, ben diverso dai cavallini del Poney club di Marly le roi, e ben diversa anche la lezione, oltre al contesto idiliiaco, spettacolare del posto, la lezione in sè è stata super,la cavallerizza se l'è cavata alla grande e alla fine aveva un sorriso gigante e le guance colorite di chi cavalca baciato dal sole!!
 
 





 Ultima fatica sarà l'insegnante di piano, ma ho già trovato la scuola, gli insegnanti vengono a casa, l'ideale per noi con tre "pianiste" da far seguire, eh si perchè in casa da quando abbiamo recuperato il bellissimo piano del nonno Pierre è esplosa la passione, anche Federica si è messa a suonare buttando alle ortiche il violino e  6sofferti anni di lezioni (per lei e per le mie orecchie).... adesso dobbiamo solo trovare qualcuno che accordi il piano dopo il suo lungo viaggio attraverso l'Atlantico e le più o meno dolci note invaderanno di nuovo la nostra casa, come a Tokyo, Chennai e l'Etang la ville!!!

Posso già dire che sono fiera di me, per questo pezzettino di strada che ho fatto per farci sentire un po' a casa!!

 

Paolo e le ragazze sulla mini


P.S. quella che ha veramente l'aria di non essersi accorta di  nulla è Macaron, per la quale Alvarado Avenue è esattamente come il clos de la tournelle:  il suo territorio di caccia!!

Macchi in pausa caccia si riposa in giardino

Nessun commento: