venerdì 7 ottobre 2011

gita sul bosforo



un piacevole giro di un'oretta per scoprire una riva e l'altra del Bosforo e per prepararci alle nostre prossime due settimane di vacanze in barca...



Posted by Picasa

i profumi delle spezie...

come sempre per noi sapori e colori della cucina fanno parte delle COSE da vedere e da sentire...
e ovviamente a Istanbul abbiamoavuto pane per i nostri denti.... spezie profumate di tutti i tipi, dolcetti arabi, frutta secca, oli, saponi, profumi.... abbiamo passeggiato per ore nel bellissimo mercato coperto e poi via a piedi fino al mercato delle spezie, avvolti in quell'atmosfera che ci piace tanto, cercando di esser poco turisti e di vivere ogni momento da dentro... e' cosi che ci piace scoprire i posti andando a zonzo al di fuori dei sentieri battuti, prendendo strade non consigliate che ci portano a caso in posti da scoprire...

anche se certo il mercato di Istanbul e' super turistico, ma noi ci siamo arrivati per le nostre strade e all'interno abbiamo girato a caso, di qua' e di la' affascinati da questa imponente struttura...

non avessimo avuto davanti a noi ancora tutte le vacanze avremmo fatto incetta di mille cose, ma e' vero che da quando torno regolarmente in India ormai a casa "crolliamo" letteralmente sotto le spezie...

Posted by Picasa

estate 2011 prima parte:Istanbul

prima parte "escapade" ad Istanbul: fenomenale!!
anche se gli inizi sono stati duri, siamo arrivati tardissimo e la mattina dopo il risveglio e' stato duro... quindi niente di meglio che un piccolo riposino tra Santa Sofia e la Moschea blu!

il tempo era stupendo e non eccessivamente caldo e abbiamo potuto con entusiasmo partire alla scoperta della vecchia Istanbul, il nostro hotel poi era veramente a due passi da tutto i siti da VISITARE....

siamo tutti e 5 rimasti a bocca aperta nella Moschea Blu e poi con curiosita' abbiamo visitato l'Harem... che ha dato delle idee sia a noi che a Paolo per sistemare le donne di casa !


con alle spalle il Bosforo e davanti ancora tante cose da vedere ecoo il trio che si riposa....


e poi prima di imbarcarci per un giro sul Bosforo visita al momento della preghiera nei dintorni della moschea nuova... che ciatt' straordinaria, ricca di storia, dove e' piacevole lasciarsi andare a passeggiare per le strade...

Posted by Picasa

sabato 23 luglio 2011

la scherma


spettacolo di fine anno per Federica alla scherma
bella messa in scena di una sfida tra due scuole di scherma che non risparmiano i colpi bassi



e con la scherma chiudiamo in allegria le attibvita' dell'anno scolastico 2010/11 e siamo pronti per il prossimo , in programma la scherma sempre per Federica, l'equitazione ovviamente per Camilla e la danza per Chiara, poi si vedra' se proseguire il tennis, il piano e' ok, e la ricerca sara' attivissima da fine agosto per il teatro in inglese...


Posted by Picasa

Festa italiana

Festa italiana a scuola....

E’ la festa italiana al College des Hauts Grillets, venerdi 17 giugno, gli studenti delle quattro classi della sezione aprono lo spettacolo con uno sguardo ai festeggiamenti per i 150 anni dell’Unità dItalia : fratelli d’Italia, l’Italia s’e’ desta…. E’ la festa comincia !!!
Si , viaggiare !!! un percorso nell’Italia degli anni 70, un viggio in autostop dal Nord al Sud per una vacanza tra amici.



Due giovani interrogano i nonni sulla loro epoca, quegli anni 70 ormai « vecchi » di 40 anni che sono stati in Italia anni intensi segnati dalle grandi conquiste del femminismo e dalla violenza del terrorismo, la spiegazione dei nonni è un po’ confusa … e così si parte in viaggio mentre scorrono le immagini dell’Italia e la voce di Paolo Conte ci porta..

Via, via, vieni via di qui,niente più ti lega a questi luoghi,neanche questi fiori azzurri…via, via, …

siamo a Torino al mese di Agosto,sullo sfondo le immagini della città , un gruppo di giovani parte in viaggio destinazione la Calabria, un viaggio in musica e in fotografia , un viaggio che parte sulle note di una topolino Amaranto, che si ferma lungo i Navigli dove il passaggio verso un’epoca nuova è tradotto dalle parole forti di Giogio Gaber che canta

Vorrei essere libero, libero come un uomo.Vorrei essere libero come un uomo.Come un uomo appena nato che ha di fronte solamente la naturae cammina dentro un bosco con la gioia di inseguire un’avventura,sempre libero e vitale, fa l’amore come fosse un animale,incosciente come un uomo compiaciuto della propria libertà.



A Milano incontrano i due amici che con loro devono proseguire il viaggio, piccolo intoppo il cuginetto che vuole aggregarsi alla compagnia e insiste Vengo anch’io ?
NO TU NO !!! e’ l’occasione per cantare e ballare

Si potrebbe andare tutti quanti allo zoo comunale.Vengo anch'io. No, tu no.Per vedere come stanno le bestie ferocie gridare aiuto, aiuto è scappato il leone,e vedere di nascosto l'effetto che fa.Vengo anch'io. No, tu no.Vengo anch'io. No, tu no.Vengo anch'io.
No, tu no.Ma perché? Perché no!

La libertà cantata da Gaber è quella che le donne di quegli anni cercano con forza e urlano nelle manifestazioni, tremate treamate le streghe son tornate.
I nostri giovani in vacanza si ritrovano a Bologna, tra gruppetti di ragazze che scandiscono slogan femministi brandendo cartelloni e in sottofondo Fiorella Mannoia canta

Siamo così è difficile spiegare certe giornate amare lascia staretanto ci potrai trovare quicon le nostre notti bianchema non saremo stanche neanche quandoti diremo ancora un altro si

Ma il viaggio continua e
ci trovammo proprio in faccia a Porta Piae bomba o non bomba noi arriveremo a Roma malgrado voi

Al Campo dei fiori, mentre Venditti canta
Quanto sei bella Roma quand'e' er tramontoquando l'arancio rosseggiaancora sui sette collie le finestre so' tanti occhi,che te sembrano dì: quanto sei bella.
i ragazzi, aspettando di prendere il treno per la Calabria , commentano uno degli avvenimenti chiave di quegli anni il sequestro e l’assassinio di Aldo Moro, nello loro parole la voglia di continuare a lottare per la libertà di pensiero … parlano dei tentativi di censura del film Jesus Christ superstar… mimato simpaticamente sulla scena.




Ma eccoci finalmente arrivati al campeggio la Calabrisella, un gruppetto di ragazzi del posto canta sulla spiaggia al suono della chitarra, i nuovi arrivati si avvicinano e incominciano a parlare, un bel confronto tra la vita al Nord e al sud dell’Italia in quegli anni chiave, ne vengono fuori due Italie con usi e costumi un po’ diverse, due Italie nelle quali i giovani con forza cercano la loro identita’ ma facendo i conti con le culture locali, più forti al Sud che al Nord….
Ma le aspirazioni e i sogni, nonostante le differenze, sono gli stessi per i giovani di quella generazione, e alla luce del falò cantano insieme
Nasce il sentimentonasce in mezzo al piantoe s'innalza altissimo e vae vola sulle accuse della gentea tutti i suoi retaggi indifferentesorretto da un anelito d'amoredi vero amore

E alla fine si ritrovano in discoteca a ballare tutti sulle note di Dancing Queen.

Per il gran finale tutti i ragazzi della sezione sono di nuovo riuniti sul palco e lo spettacolo di conclude in allegria sulle note del
Cielo e’ sempre blu, nonostante tutto !!
( nonostante le nuvole e le goccia di pioggia sul collège des Hauts Grillets)

Tra gli applausi del publico conquistato salgono sul palco per i ringraziamenti di rito i professori che nelle ultime settimane coadiuvati dalle bravissime Francesca e Angela hanno messo in piedi questo bello spettacolo, e poi il via al buffet come sempre simpaticamente allestito….

venerdì 22 luglio 2011

Ducasse....

un sogno, un grande sogno!!
partecipare ad un corso di cucina per un'intera giornata con trucchi e astuzie di uno dei piu' grandi cuochi del mondo....
possibile?
SI!!
finalmente mi sono "gustata" (e' qui non c'e' termine che sia piu' appropriato) il mio regalo di compleanno
un corso di cucina da Alain Ducasse...
entusiasmante, divertente e buonissimo



la cucina dove si svolge la lezione e' grandiosa il sogno di ogni appassionato di cucina, e il menu' e' stato veramente ottimo e divertente da preparare
tutto pesce e crostacei
un polipo en daube veramente fenomenale
dell'astice con finocchi orientali e lardo di colonnata, ottimo
un'aragosta in salsa Cesar, veramente degna di nota
un timballo di maccheroncini di una raffinatezza straordinaria
e per finire un fondente al cioccolato con panna montata aromatizzata alla vaniglia da acquolina in bocca...



ho seguito con attenzione e messo "la main a la pate", cercando tra un bicchiere e l'altro di vino di non farmi annebbiare dai fumi dell'alcol!



e tornata a casa ho rifatto tutto e devo dire che vale la pena farmi studiare!!



tra l'altro il corso era simpaticamente guidato da un giovane chef con il quale abbiamo parlato a lungo di Tokyo dove ha lavorato per un po', e anche i compagni di avventura erano simpatici e internazionali, un israeliano e una canadese
Posted by Picasa

giovedì 21 luglio 2011

Amici al parco Asterix


Ci siamo ritrovati al Parco Asterix a meta' strada tra Parigi e Lille (piu' o meno) con i nostri amici di sempre insomma quelli che ci sono e ci saranno sempre!
certo adesso non siamo solo piu' noi 6 ma pian piano si sono aggiunti anche loro un mostro dopo l'altro dal 1997 al 2010!



il nostro incontro mi ha prtato ad alcune riflessioni messe insieme in un articoletto che ho scritto per expatclic.com

14 anni fa sono partita, ho lasciato la mia Torino e quella simpatica banda di amici con i quali ne avevamo fatte di cotte e di crude, gli amici di sempre come mi piace chiamarli quelli che sono un po’ cresciuti con me, con i quali ci siamo trasformati da ad adulti.

Io sono un’animale sociale, l’amicizia e i rapporti con la gente sono per me l’essenza stessa della vita , senza relazioni con gli altri mi manca qualcosa, non sono una solitaria per me vivere con gli altri e tra gli altri é l’essenza stessa della vita !
E certo lasciare il mio mondo e « tuffarmi” nel vuoto di un mondo tutto da ricostruire non é stato facile… soprattutto perchè se da una parte avevo il bisogno urgenitissimo di ricostruire delle relazioni, dall’altra una priorità era quella di mantenere salde quelle che avevo già, anche con la distanza…
All’epoca, non poi così lontana, ma lontanissima dal punto di vista tecnologico, non c’era facebook, non c’era skype, le telefonate in teleselezione costavano un’occhio e le mail sono arrivate un po’ dopo….
Quindi all’ inizio è stata tutta questione di volontà !!
La voglia di comunicare ai miei amici rimasti a casa la mia nuova vita e stare anche a sentire con orecchio attento e interessato quello che avveniva nella loro, la voglia di esserci anche da lontano e di non lasciarmi scappare gli avvenimenti chiave, le lauree, i matrimoni, la nascita dei primi bebè…. E nello stesso tempo di coinvolgerli nei nostri avvenimenti speciali, come se li vivessimo insieme nonostante i chilometri…
Certo non è facile, ci vuole volontà da tutte le parti , ma quando le amicizie sono veramentie tali non serve la quotidianità a tenerle in piedi…. Anzi dopo 14 anni sono quasi convinta che certe amicizie siano ancora belle e intense proprio perchè non sottoposte alla routine del quotidiano, del vedersi il sabato sera sempre con gli stessi amici, del trovarsi la domenica al parco tra bambini urlanti a raccontarsi sempre le stesse cose….
Non c’e’ la quotidianità ma c’e’ il resto, c’è il piacere condiviso del ritrovarsi dopo tanto tempo, del passare le serata a fare e disfare il mondo come quando avevamo vent ‘anni….vent’anni fa ! c’è una quotidianità diversa da raccontarci , che cambia e si trasforma e ci fa piacere convidiere a parole…
C’è l’appoggio che anche da lontano ci si può dare nei momenti belli e nei più duri….
Con Francesca, la mia amica Francesca, abbiamo vissuto per mail le nostre gravidanze, io aspettavo Camilla, la mia numero tre, lei Bianca, la sua numero 1, mail dopo mail ci siamo raccontate le nostre pance che crescevano, le nostre ecografie, i nostri pensieri e le nostre aspettative, io mi sentivo vicina a lei, e penso lei a me… e così e’ stato per mesi, poi ci siamo riviste io con un bebèdi 20 giorni in braccio lei con un enorme pancione… Camilla e Bianca sono amiche adesso !
E cosi si gioisce insieme anche quando i chilomertri sono tanti…. Anche quando i bambini vengono al mondo alla fine dell’estate nel momento in cui noi siamo pronti a ripartire dall’altra parte del mondo e li vedremo nove lunghi mesi dopo… Lorenzo è nato proprio nel momento in cui prendevo il volo per il Giappone per la prima volta, sapevo che non l’avrei visto fino al luglio successivo, ma è stato come se fossimo lì anche noi a gioire con loro

Dopo 14 anni sono convinta che le amicizie durino indipendentemente dalla lontananza, che le amicizie durano se si crede ad esse, se si ha voglia di implicarsi anche da lontano, se non si da per scontatao il fatto che gli amici siano lì ….
Nel tempo poi alle amicizie si aggiungono amicizie, ognuna con le sue particolarità, ognuna nata in modo diverso e per ragioni diverse, ognuna da coltivare con entusiasmo, perchè solo cosi arricchirà la nostra vita…
Certo ci sono amicizie che si perdono per strada, vecchie e nuove che siano… ma si sarebbero perse anche fossimi stati dietro l’angolo…
Adesso 14 anni dopo la mia partenza tutto e’ piu facile, il computer aiuta, le mail, skype, facebook…. Gli amici sono vicini sempre ovunque uno sia, basta volerlo !

On fait la fete!




28 maggio festa del Liceo internazionale!!!
quanto questa scuola sia veramente internazionale viene fuori in modo fantastico in occasione delle grandi manifestazioni... non che non lo si veda ( e soprattutto senta) in tante altre occasioni, ma per me e' nella ricchezza delle varie cucine che si manifesta lo splendore multiculturale di Sain Germain en Laye...

Dalla paella ai sushi, dalle lasagne alle specialita' svedesi... e chi piu' ne ha piu' ne metta
e poi quest'anno e' sato ancora piu' particolare con un sostegno tutto speciale alla sezione Giapponese (dopo i tragici avvenimenti di marzo)

Lo stand gastronomico italiano come sempre e' ben preso di mira, pizze, lasagne, tiramisu' e caffe'... ma quanti caffe'!!






per i bambini oltre che divertirsi tra uno stand e l'altro ad assaggiare questo e quello ci sono tantissime attivita' da fare, ovviamente NOI abbiamo scelto i trucchi!!




mentre IO facevo un espresso dietro l'altro (in fondo per una appassionata di caffe' cosa c'e' di meglio???)



e intanto LORO(in questo caso la sezione giapponese) ci intrattenevano con bellissime danze...
sono in momenti cosi in feste come questa che mi piace far parte di una struttura multiculturale, nella quale le nostre differenze sono la cosa piu' bella che abbiamo da mettere in comune, il regalo piu' importante da fare ai nostri figli che crescono cosi ' circondati da culture altre, da modi di fare e di pensare diversi dal nostro, stimolanti e assolutamente
indispensabili per crescere come cittadini del mondo!
Posted by Picasa

La danza!

Come sempre sono in clamoroso ritardo nell'aggiornamento del Blog... ma alla fine cerco un po' di recuperare... maggio e giugno sono mesi densissimi tra saggi e feste... alla fine ci vuole un po' di vacanza!
comunque il saggio di danza di Chiara l'attendevamo con ansia, soprattutto la nostra deliziosa ballerina



estremamente graziosa... anche se purtroppo la qualita' delle foto e' pessima... comunque insomma possono dare l'idea



E' sempre emozionante salire sul palco e ballare in un teatro vero!! Brava Chiara!
Posted by Picasa

mercoledì 29 giugno 2011

il relax di Macchi!!


una canzoncina per bambini francese dice "mon chat est un chien" calza a pennello con il nostro Macaron, Macchi per gli amici, mai visto un gatto cosi tenero e unico, e poi la sua passione stare sdraita come un bebe'!!
Posted by Picasa

mercoledì 15 giugno 2011

Siamo in 6!


Siamo felici felicissimi di presentarvi Macaron, detta Maki la nostra meravigliosa gattina che dal 22 di maggio ci riempie di gioia...





mai visto esserino piu' tenero e bisognoso di coccole, e' una vera macchina a fare le fusa,ma sa anche essre un vero terremoto, per fortuna che adesso che ha scoperto il giardino ne fa la sua Jungla privata, corre arrampica e si stanca...
Posted by Picasa

l'esame....

ecco Camilla pronta per l'esame di equitazione


la nostra piccola cavallerizza ripassa le spazzole.... eh si perche' l'esame prevede una parte orale e una pratica e per l'orale le cose da sapere sono tante...





ma Camilla ha fatto un figurone ricevendo i complimenti per la sua preparazione...



e dopo l'orale un'ora di parte pratica con esercizi di vario tipo, ma la nostra appassionata non si e' fatta prendere dalla paura e ha avuto un perfetto "dominio" del suo cavallino, che per la cronaca non era neanche uno dei piu tranquilli...



alla fine era sfatta, faceva un caldo incredibile, ma era soprattutto contenta di aver passato l'esame alla grande, BRAVA CAMILLA!!!
Posted by Picasa

In giro con zoomax!!

non ho mai parlato dei nostri amici Paolo e Anna, quei santi amici che riescono a sopportare la nostra rumorosa famiglia nello spazio ristretto di una barca e che dopo le veleggiate nelle magnifiche acque australiane ci fanno ancora amici.



Beh fortunelli loro ( e un po' fortunati anche noi) stanno ormai facendo il conto alla rovescia per la partenza per il loro giro del mondo sulla bellissima barca a vela appena uscita dal cantiere .... ovvio ci siamo gia' prenotati (incrostati) per le bellissime e esotiche tappe....



comunque zoomax a preso il mare e il vento per essere portata in mediterraneo e poi raggiungere le coste greche ( e qui ci incrostiamo tutti e 5 per la prima volta per delle belle veleggiate tra le isole)



Paolo e' andato a dar loro una mano per la prima tappa di navigazione fino a Lisbona dalle Sables d'olonne, bellissima settimana!!


Posted by Picasa